Una stupenda iniziativa quella promossa dalla Fondazione Vodafone Italia che ha sviluppato per AIRC un’APP che permetterà agli smartphone di essere utilizzati come “calcolatori” al fine di accelerare la ricerca sul cancro

Un team di sviluppatori della Fondazione Vodafone Italia, in collaborazione con AIRC (Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro), hanno pensato di sfruttare al meglio la potenza di calcolo degli smartphone moderni a favore della ricerca contro il cancro. Per far questo hanno realizzato l’APP “DreamLab”.

Utilizzare quest’APP è davvero semplicissimo e gratuito, basta scaricarla dall’app store per dispositivi iOS o dal Playstore per dispositivi Android ed installarla sul proprio smartphone. DreamLab entrerà in funzione durante la notte e quando il cellulare si troverà collegato alla rete elettrica, scaricando dei piccoli pacchetti da internet, eseguirà dei calcoli sfruttando la potenza di calcolo dello smartphone e restituirà all’equipe di ricerca IFOM (un istituto di ricerca dedicato allo studio della formazione e dello sviluppo dei tumori a livello molecolare) i risultati ottenuti. Inoltre, se si è soliti usare il cellulare durante la notte mentre questo è in carica, DreamLab lavorerà in backgroud senza recare il minimo fastidio all’utente.

IMG_Dreamlab

Come usare DreamLab?

Una volta installata l’app sullo smartphone potrete decidere quanti MB mensili della vostra offerta vorrete dedicare alla ricerca contro il cancro (da un minimo di 0MB – l’app entrerà in funzione solo quando si è connessi ad una rete WiFi – ad un massimo di 500MB), inoltre se si è clienti Vodafone Italia l’uso dell’APP non comporterà il consumo dei dati previsti dalla vostra offerta.

Vi riportiamo anche alcuni numeri per farvi capire quanto importante è questa iniziativa e quanto potrete essere utili se deciderete di installare DreamLab sul vostro dispositivo. Nella prima fase del progetto sono previste circa 117 mila ore di calcolo sui cellulari (da dividere fra tutti gli utenti che hanno installato l’APP), se queste ore venissero effettuati da un computer con un processore octa core, attivo tutti i giorni 24 ore su 24, sarebbero necessari 600 giorni (quasi 2 anni). Con una rete formata da 1000 smartphone attivi solo 6 ore a notte il tempo si ridurrebbe di circa 30 volte.

Noi di Tariffando abbiamo già deciso di aiutare la ricerca contro il cancro installando su tutti i nostri dispositivi DreamLab.

Scopri DreamLab

L’articolo Vodafone e AIRC lanciano “DreamLab” un’APP che accelera la ricerca sul cancro proviene da Tariffando.it.


Ti potrebbero interessare..