TIM, dopo il lancio della promozione gratuita E-Learning Card su TIM Party che permette di non consumare Giga per 1 anno sulle principali piattaforme di didattica online, ha arricchito proprio la quantità di piattaforme abilitate a non erodere i dati della propria offerta.

Come già raccontato, TIM E-Learning Card è disponibile ufficialmente dal 15 Maggio 2020 su TIM Party, dove i clienti TIM iscritti al programma di fidelizzazione gratuito possono richiedere la promozione.

Inizialmente veniva specificato che le piattaforme di Didattica a Distanza (DAD) che grazie alla promozione in questione non consumano i Giga della propria offerta sarebbero state solo quelle attualmente indicate sul sito del Ministero dell’Istruzione, ossia WeSchool powered by TIM, Office 365 Education A1 e Google Suite for Education, con le rispettive applicazioni Microsoft Teams, Google Classroom e WeSchool.

E-Learning TIM Party

Tuttavia, a partire dal 21 Maggio 2020 l’operatore ha aggiornato la lista delle piattaforme aderenti all’iniziativa, aggiungendo in particolare Skype, Zoom, Amazon Chime, Cisco WebEx, GoToMeeting e Jitsi Meet.

La novità è stata applicata automaticamente anche ai clienti che avevano già attivato l’offerta nei giorni precedenti.

TIM specifica sempre che l’offerta rimane aperta anche ad ulteriori piattaforme di E-Learning riconosciute dal Ministero dell’Istruzione, le quali dovranno fare richiesta all’operatore per farne parte.

Si ricorda che TIM E-Learning Card è gratuita ed è attivabile solo dai clienti TIM ricaricabili consumer di rete mobile con un’offerta dati attiva. L’attivazione si può effettuare senza alcun costo accedendo alla propria area riserva di TIM Party, e avverrà entro 48 ore dalla richiesta.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

TIM E-Learning Card

Una volta attiva, E-Learning Card sarà valida per 365 giorni, e al termine del periodo di validità si disattiva in automatico. Si può usufruire dell’offerta solo se si ha credito residuo sulla SIM. La navigazione gratuita sulle piattaforme di E-learning è possibile sia da app che da browser.

Nei dettagli viene specificato che le chiamate e le videochiamate tramite internet (VoIP) consumano i Giga dell’offerta attiva sulla propria linea mobile.

Non è incluso con E-Learning Card il traffico dati dovuto alla visualizzazione di link esterni al portale (ad esempio, video, oggetti), ad eventuali banner pubblicitari previsti nell’uso di app gratuite, piuttosto che premium, a pagamento, o qualsiasi download che si effettui dall’applicazione al suo avvio e non classificabile come traffico dell’app (ad esempio l’aggiornamento dell’applicazione).

La navigazione sulle piattaforme E-Learning è valida solo per l’utilizzo da smartphone e tabletsolo in Italia e solo se presente traffico dati sull’offerta principale attiva. Inoltre, in roaming in Unione Europea si hanno a disposizione 5 Giga.

E-Learning Card prevede il limite di velocità standard valido per tutte le offerte TIM che non siano abilitate al 4.5G o al 5G, ossia fino a 150 Mbps in download e 75 Mpbs in upload.

È prevista una classe di priorità più elevata di quella base di default quando la connessione dati avviene sulla rete 3G HSDPA 42.2 e una classe di priorità base di default quando la connessione dati avviene sulla rete 4G.

TIM E-Learning Card si può disattivare gratuitamente in qualsiasi momento chiamando il numero 40916, accedendo alla sezione MyTIM del sito oppure contattando il Servizio Clienti 119.

Si ringrazia A. per la segnalazione.

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Let’s block ads! (Why?)

Commenta per primo

Scrivi una risposta