Shopping online, il decalogo sulla sicurezza di PayPal per dormire sonni tranquilli

Le truffe sono molto più frequenti nella vita “reale”, dove smascherare i responsabili spesso è impossibile. Sul web, invece, i truffatori lasciano sempre delle tracce e per difendersi è sufficiente adottare pochi e semplici accorgimenti, legati soprattutto al buon senso, per poter effettuare gli acquisti in tutta sicurezza comodamente seduti sul divano di casa.

A dispetto di queste considerazioni, però, quando si tratta di fare shopping online, inserendo i propri dati personali per eseguire il pagamento, tra gli internauti permangono sfiducia e diffidenza. Di qui la decisione di PayPal, il più diffuso sistema di pagamento su Internet, di provare a convincere chi è ancora titubante attraverso la redazione di un decalogo sull’acquisto sicuro in rete. Dieci regole per assicurare sonni tranquilli a chi vuole procedere con un acquisto sul web. Il primo consiglio, che è anche l’idea all’origine della nascita di PayPal, è quello di utilizzare un metodo di pagamento sicuro, che consenta di non condividere con il venditore le proprie informazioni finanziarie, a partire dal numero della carta di credito. PayPal, infatti, supplisce a questa necessità, dopo la registrazione gratuita al servizio, agendo come intermediario tra l’acquirente e il negozio online.

Per evitare i raggiri, è importante inoltre ottenere quante più informazioni possibili sul prodotto che si intende comprare e sul commerciante online, consultando il profilo del venditore prima di avviare una compravendita e assicurandosi che sia prevista la possibilità di restituire la merce. Senza dimenticare che, come il canto delle sirene, talvolta anche offerte e prezzi troppo convenienti possono nascondere delle fregature. Il decalogo pubblicato sul sito di PayPal consiglia, inoltre, di custodire con cura i dati associati agli account con cui si effettuano gli acquisti e di prestare attenzione alle proprie password, che devono essere univoche per ogni account e devono contenere numeri, lettere sia maiuscole sia minuscole, e combinazioni di parole che non siano intuibili troppo facilmente.

Ti potrebbero interessare..

Commenta per primo

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.