ultimoprezzo-logo-2x
Il volantino Esselunga di metà novembre 2020 è quello che tutti stavano aspettando: un sottocosto! Di più: ha tutta l’aria di essere già il sottocosto Esselunga di Natale, anche perché questa insegna ci ha abituati a un avvicinamento alle Feste un po’ diverso dalle altre, spesso caratterizzato da un concorso. Ma lo vedremo: per il momento scopriamo invece in anteprima quali sono le offerte del sottocosto Esselunga dal 12 al 21 novembre 2020. Nel sottocosto di Esselunga posto d’onore alla tecnologia, per quanto le proposte siano solo 3 o 4 e una di queste sia uno smartphone entry level ormai troppo poco attrezzato per poter stare dietro con briosità alle esigenze delle persone: meglio guardare altrove, per esempio nel Black Friday MediaWorld dove abbiamo visto Xiaomi Redmi Note 8T a 149 euro. È stuzzicante invece il prezzo del TV Samsung UE50TU8070, che uscendo a 367,83€ tocca il livello più basso di sempre. Ce ne saranno 1.000 sparsi tra i più di 150 punti vendita Esselunga presenti in Italia, una disponibilità che si preannuncia sufficiente per soddisfare l’appetito di tutti. Poi ci sono gli alimentari e i prodotti per la casa, che come sempre fanno la parte del leone. Tra tante offerte sottocosto in questo volantino Esselunga spiccano il Parmigiano Reggiano a 9,99 € al kg e la confezione da 3 di detersivo per la lavastoviglie Pril a 6,99 €. Fuori di lì è necessario ricordarsi di portare la carta Fidaty, perché la grandissima maggioranza delle offerte sono riservate ai clienti più affezionati. All’ortofrutta c’è una lunga selezione a 0,98 € al kg, o anche meno, mentre i prezzi della carne sono piuttosto altini. Caro anche il pesce, e questo sottocosto Esselunga scorre via così, a conti fatti senza sussulti particolari ma con le pagine finali dedicate all’ultima collezione (Super Foodies 2) e ai giocattoli, purtroppo però anche questo – così come il resto delle offerte – non è per tutti (ma questa volta non “per colpa” di Esselunga): nelle zone rosse stabilite dal governo è vietato uscire dal proprio Comune anche per fare la spesa, salvo casi particolari, quindi chi vuole approfittare di questi prezzi potrebbe essere costretto a usare il servizio di spesa a domicilio, che al momento è prenotato tutti i giorni in attesa dell’apertura di nuove disponibilità. Dopo una serie di volantini di un certo livello (di convenienza, anzitutto) che ci hanno abituato molto bene, il sottocosto......