Arrivano informazioni più dettagliate circa il Bonus Vacanze fino a 500€, richiedibile da famiglie che non superano i 40.000€ di reddito annuo.

Oltre al bonus mobilità alternativa, a breve partirà ufficialmente la possibilità di richiedere anche il Bonus Vacanze.

Che cos’è il Bonus Vacanze?

Anche questo bonus arriva con il Decreto Rilancio, stilato per la ripresa del nostro Paese dopo l’Emergenza Coronavirus.

In breve, alle famiglie che hanno un Isee non superiore ai 40.000€ verrà distribuito un credito fino a 500€ per soggiornare in B&B, alberghi o agriturismi quest’estate.

Diciamo fino a 500€ perché effettivamente la soglia promessa varia in base al numero di persone appartenenti allo stesso nucleo familiare.

Infatti spettano:

  • 500€ alle famiglie composte da almeno 3 membri
  • 300€ alle famiglie composte da massimo 2 membri
  • 150€ al singolo individuo

C’è da dire anche che non tutta la percentuale può essere utilizzata sotto forma di sconto per il pagamento del servizio turistico. Il 20% del totale, infatti, verrà utilizzato come detrazione d’imposta alla prossima dichiarazione dei redditi.

Dunque l’80% del Bonus Vacanze può essere convertito in SCONTO IMMEDIATO al pagamento del servizio, mentre il restante 20% potrà essere richiesto in seguito.

Un aspetto da non tralasciare è che il Bonus ha validità SOLO se il pagamento del soggiorno viene effettuato in prima persona direttamente alla struttura alberghiera o attraverso agenzie di viaggio e tour operator. NON sono infatti accettate per il bonus le prenotazioni mediante siti terzi come Booking, Airbnb, ecc.

Come richiedere il Bonus Vacanze?

Innanzitutto devi necessariamente avere l’Isee di quest’anno.

Se non lo avessi ancora, puoi richiedere la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) presso qualsiasi centro CAF oppure direttamente all’INPS.

Un altro requisito fondamentale è avere un’identità digitale, tramite SPID o carta d’identità elettronica.

Se sei dunque in possesso dell’Isee 2020 e dell’identità digitale, scarica sul tuo smartphone l’app dei servizi pubblici IO.

La richiesta effettiva del bonus può essere effettuata a partire dal 1° luglio 2020 proprio tramite quest’app.

Quando avrai attivato il bonus, sempre dall’app sarà possibile visualizzare il codice ed il QR-code associato, da comunicare all’albergatore al momento del pagamento del soggiorno.

Fonte



Continua a leggere...