ultimoprezzo-logo-2x
Esselunga ha presentato il suo primo bilancio di sostenibilità. Di cosa si tratta? Di un documento, elaborato su base volontaria da un’azienda (o ente pubblico o associazione), attraverso cui la stessa comunica gli esiti della sua attività, non dal punto di vista contabile bensì concentrandosi sulle ricadute per le persone, l’ambiente e il territorio. Il primo bilancio di sostenibilità Esselunga fotografa la situazione del 2019, ed è stato presentato a inizio ottobre 2020 durante un evento a cui l’azienda ha voluto dare visibilità anche attraverso le proprie pagine social. A introdurlo è questo breve video, in cui Esselunga riassume la sua idea di sostenibilità “Per noi, è la strada che ogni giorno ci guida verso un modello di business sostenibile in grado di contribuire alla crescita economica e sociale delle comunità” Esselunga declina il suo bilancio e il suo impegno di sostenibilità in cinque ambiti, diversi ma complementari: Clienti Persone (intese come personale dipendente) Ambiente Fornitori Comunità Ciascun ambito è “popolato” da attività di diverso genere. Clienti Prodotti di qualità per contribuire allo sviluppo di abitudini alimentari corrette e di uno stile di vita sano ed equilibrato: questi sono i pilastri su cui poggiano le diverse attività poste in essere da Esselunga in favore dei clienti. Citiamo solo alcuni esempi: La creazione di laboratori di analisi di proprietà L’attenzione per le etichette sui prodotti, chiare e contenenti tutte le informazioni indispensabili per un acquisto e un consumo consapevoli Linee di prodotti a marchio come CheJoy, che propongono alimenti di qualità per i più piccoli, o Naturama Residuo Zero, coltivati senza ricorrere a fitofarmaci Lo sviluppo di prodotti EcoLabel come le pastiglie per la lavastoviglie che nel 1999 sono state il primo prodotto a ottenere questa certificazione in Italia La collezione dei SuperFoodies, eroi legati alla frutta e alla verdura come veicolo per insegnare ai più piccoli il valore di un’alimentazione sana ricca di frutta e verdura. Persone “il motore per generare nuove idee e il canale attraverso il quale offrire servizi di qualità”. Ed è così che Esselunga ha scelto di dotare di DAE tutti i negozi, di organizzare migliaia di ore di formazione su salute e sicurezza per il personale e di avviare un programma per l’incremento della leadership femminile all’interno del proprio organico – tanto è vero che da fine giugno 2020 il presidente esecutivo della società è Marina Caprotti, figlia del fondatore Bernardo. Inoltre, Esselunga propone delle......