Con l’emergenza coronavirus molte più persone possono richiedere la Carta Famiglia, pensata per aiutare le famiglie a risparmiare su alimentari, medicinali, prodotti per la casa e per l’igiene personale, cancelleria, abbigliamento e molto altro!

Scopriamo nei dettagli cos’è, come si richiede e come funziona.

A cosa serve la Carta Famiglia

La Carta Famiglia è una carta telematica che ha una durata di 2 anni e serve alle famiglie per risparmiare con sconti dal 5% al 20% (e comunque segnalati da appositi bollini) su:

  • beni alimentari;
  • prodotti alimentari;
  • bevande analcoliche;
  • prodotti per la pulizia della casa;
  • prodotti per l’igiene personale;
  • articoli di cancelleria e cartoleria;
  • libri e sussidi didattici;
  • medicinali, prodotti farmaceutici e sanitari;
  • strumenti e apparecchiature sanitarie;
  • abbigliamento e calzature;
  • fornitura di acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili per il riscaldamento dell’abitazione;
  • raccolta e smaltimento rifiuti urbani;
  • servizi di trasporto, ricreativi e culturali (musei, spettacoli, manifestazioni sportive);
  • palestre e centri sportivi;
  • servizi turistici, alberghi e altre tipologie di alloggi;
  • impianti turistici e per il tempo libero;
  • ristorazione;
  • servizi socioeducativi e di sostegno alla genitorialità;
  • istruzione e formazione professionale.

Chi la può richiedere

Inizialmente la Carta Famiglia era destinata alle Famiglie con almeno 3 figli conviventi e minori di 26 anni, composte da cittadini italiani e stranieri regolarmente residenti in Italia e titolari di ISEE inferiore a 30mila euro.

Adesso, con l’emergenza coronavirus, grazie all’art. 30 del DL  2 marzo 2020 n. 9, la Carta Famiglia viene estesa anche alle famiglie con almeno 1 figlio a carico e residenti nelle regioni “nel cui territorio è ricompreso quello  dei comuni nei quali ricorrono i presupposti di cui all’articolo 1, comma 1, del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6,” ovvero Lombardia e Veneto. Ma Elena Bonetti ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia ha annunciato un provvedimento per un ulteriore ampliamento di questa modifica a tutto il territorio nazionale.

Come richiederla

Se hai i requisiti sopra elencati, allora puoi collegarti al sito del Governo della Carta Famiglia del Governo e andare sul pulsante “Richiedi la Carta della famiglia” e registrare il tuo nucleo familiare.

Ti servirà lo Spid, ovvero la tua credenziale del Sistema pubblico di identità digitale, di cui abbiamo già parlato ad esempio per la Lotteria degli Scontrini o per il bonus da 30€ dei dispositivi anti-abbandono.

Se non hai lo Spid, allora richiedilo gratis da questa pagina.

Dopo che avrai inserito lo Spid, potrai registrare il tuo nucleo familiare e quindi riceverai la tua Carta della Famiglia in formato virtuale, quindi non fisico.

In caso di difficoltà ricorda che puoi chiamare l’assistenza tecnica al numero verde 800.863.119 oppure mandare una email a [email protected]

Commentiamo questo incentivo su scontOmaggio: Uniti nel Risparmio, il nostro gruppo Facebook (unisciti anche tu, ti aspettiamo!).

carta della famiglia

Let’s block ads! (Why?)